Perché creare un blog con WordPress

Si è deciso di aprire un proprio spazio sulla rete che riguardi le proprie passioni e il proprio lavoro, ma non si sa da che parte cominciare? Oggi per fortuna la piattaforma per creare un blog più popolare e usata al mondo, è anche quella più semplice, che permette in pochi passi di avere già online il proprio spazio personale.

Farsi conoscere in rete

Quanti di voi si sono sentiti dire dagli amici di creare un blog e scrivere qualche articolo su quelle che sono le proprie passioni? Di sicuro chi ve l’ha suggerito è qualcuno che sa che vi piace scrivere, che sa bene che ciò che vi piace potrebbe interessare anche altre persone che navigano ogni giorno sulla rete mondiale in cerca di contenuti che siano interessanti abbastanza da spenderci un po’ di tempo a consultarli. I vostri potrebbero facilmente esser quei contenuti: se scritti bene e in maniera accattivante, è possibile che poco alla volta possiate diventare blogger professionisti. Tutto, però, parte da un semplice software o meglio una piattaforma che permette la pubblicazione online di post, ovvero Word Press. In rete si trovano diversi tipi di software che permettono di mettere online un post nonché piattaforme create ad hoc, ma se nel mondo intero si strutturano blog anche famosi su Word Press, un motivo o forse più di uno, ci sarà. Prima di scegliere la piattaforma, però, facciamo un passo indietro e cerchiamo di capire perché è importante aprire un blog che funga da vetrina di se stessi. Se siete scrittori, fotografi, designer o semplicemente vi piace scrivere e condividere le vostre opinioni, creare un blog può rappresentare una sorta di diario giornaliero o settimanale su cui appuntare le vostre considerazioni. Un blog personale, infatti, è sicuramente capace di trasmette più emozioni a eventuali lettori, e per fortuna oggi creare e gestire un blog non richiede lauree o corsi specifici da seguire ma solo tanta costanza e creatività.

Come creare un blog con Word Press

Per mettere in atto le proprie armi ‘letterarie’, quindi, Word Press è la soluzione migliore. Creare un blog in Word Press, però, non è lo step finale per poter dire di avercela fatta ma è solo l’inizio: il vostro blog ha di fatto diversi competitor, quindi per essere letti bisogna mirare a diventare unici e stupefacenti. Questo significa che anche il design del blog va curato e fatto bene usando degli sfondi e delle immagini che stimolino gli occhi e la memoria. Bisogna scegliere un template che possa attirare lettori e visitatori sul vostro blog: naturalmente Word Press ha dei propri template standard e gratuiti molto carini che, però, è possibile modificare tramite plug in o sostituire con altri da scaricare da appositi siti. Dopo aver scelto e scaricato il template, infatti, quest’ultimo va installato sul vostro blog. Attenzione, però, se il template è piuttosto complicato e presenta molte funzioni: può accadere che il risultato finale, dopo averlo caricato sul vostro blog, non sia esattamente come ve l’aspettavate o come visto tramite la versione demo. In questi casi, vanno sempre visionate le istruzioni del template stesso per riuscire a migliorarlo in modo che corrisponda alle proprie aspettative grafiche. Quando la grafica del blog è più o meno completa, si potrà finalmente pensare in modo concreto ai post che si andranno a scrivere e che rappresentano il fulcro del blog stesso. I post, infatti, hanno lo scopo di raccontare chi siete, quel che pensate su un determinato argomento, di descrivervi e farvi conoscere proprio esprimendo opinioni e pensieri tutti vostri che dovranno, però, essere messi per iscritto in modo da rendere l’elaborato accattivante e godibile da tutti. Che si tratti di temi personali o più professionali o di un mix di entrambi, creare un blog con tematiche tanto interessanti e utili perché i potenziali lettori dedichino più di 5 minuti di attenzione al post, non è semplice ma nemmeno difficile, basta fare pratica e il modo di attrarre lettori verrà da sé.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *