Come proteggere il cane dai parassiti esterni

Come proteggere i cani dai parassiti esterni

I parassiti esterni sono quelli che rimangono per lo più all’esterno del corpo del cane per nutrirsi.

Pulci

Le pulci sono insetti privi di ali con apparato boccale adatto a forare la pelle e succhiare il sangue, le pulci si cibano del sangue dei cani di altri mammiferi e degli uccelli. La loro capacità di saltare circa 200 volte la lunghezza del proprio corpo fa delle pulci i migliori saltatori sul pianeta e ci dà un’altra ragione per disprezzarle. Le pulci possono essere un problema costante nei paesi a clima caldo, ma in quelli a clima freddo in genere si vedono solo nei mesi più caldi. Se mentre esaminate il vostro cane individuate delle piccole macchie nere e lucide che diventano rosso-marroni a contatto con un pezzo di carta bagnata, sono feci di sangue digerito delle pulci. Usate un pettine per pulci per catturarle, poi immergetelo immediatamente in una vaschetta di acqua e sapone o alcool per annegarle. Le pulci si infilano nella moquette, nei tappeti e in coperte e materassi (i vostri e quelli del vostro cane), quindi se ci sono pulci in casa, lavate in lavatrice tutto e aspirate a fondo tutto quanto. Coprendo le aree preferite dal cane per dormire e i mobili imbottiti con lenzuola di cotone e arrotolandole per lavarle in acqua calda una volta a settimana nella stagione delle pulci, eviterete che le larve si nascondano e maturino. Anche cospargere tappeti e mobili di borace può aiutare. Lasciate agire per qualche ora, poi aspirate a fondo. Se l’infestazione è grave, parlate col veterinario prima di agire con una bomba pesticida o usare un prodotto topico.
Acari

Gli acari dell’orecchio (Otodectes cynotis) appartengono al gruppo degli aracnidi, come i ragni. Un’infestazione può produrre la secrezione di cerume marrone scuro o nero. Il prurito è intenso e porta il cane a scuotere la testa e grattarsi le orecchie. Dovrete pulire le orecchie e trattarle con un prodotto per debellare gli acari. Se il cane si rannicchia con la coda sulle orecchie, dovrete trattare anche la coda. Un’infestazione non curata può portare alla perdita dell’udito.
Dermatofitosi

Causata da un fungo e non da un verme, questa condizione colpisce la pelle, provocando perdita di pelo e prurito. Il sintomo classico è una piccola lesione circolare priva di pelle e che può presentare pelle squamosa al centro. Per la diagnosi si può procedere all’esame della pelle con luce di Wood. È contagiosa e si può trasmettere agli umani. Non provate a curarla da soli. Se individuate anche solo una piccola area glabra sul corpo del cane, portatelo subito dal veterinario. Vi verranno prescritti dei farmaci.
Zecche

Sono i parassiti che trasmettono la più grande varietà di patogeni tra gli artropodi succhiasangue, il che le rende ancor più sgradevoli delle pulci. Tra le malattie fatali che le zecche trasmettono agli animali e agli umani, la più comune è la malattia di Lyme. Ma le altre malattie sono altrettanto gravi, e alcune possono rimanere latenti per anni prima di provocare disturbi. L’ehrlichiosi, per esempio, può restare latente fino a sette anni prima di mostrare sintomi. Le zecche strisciano, non saltano. Nella stagione calda, aspettano nell’erba alta e sulle piante che la loro fonte di cibo le sfiori, e si spostano dalla pianta all’animale. Controllate il cane dopo ogni uscita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *