Come funziona twitter

Come funziona Twitter

Twitter è una sorta di social network alternativo a Facebook, ormai entrato nelle abitudini comuni di moltissimi utenti. Tuttavia, non sai bene come utilizzare questo strumento perché diverso dal tuo social network preferito? Nessun problema, perché utilizzare Twitter è molto più semplice di quanto tu possa immaginare. Per capire come funziona questo strumento online, bisogna dimenticare tutto quello che sai a proposito di Facebook. Innanzitutto, tutti i post che vengono pubblicati su Twitter, possono essere letti da chiunque. Non è necessario essere amici di qualcuno per visualizzare quello che Tweetta. Non ci sono amici da accettare o da contraccambiare e non ci sono giochi o eventi a cui partecipare.

L’iscrizione

Per entrare a far parte del mondo di Twitter, la prima cosa da fare è effettuare l’iscrizione. Lo puoi fare sia da computer che da cellulare, collegandoti al sito www.Twitter.com, oppure scaricando l’app ufficiale dai vari Store online. Per iscriverti a Twitter ti basta compilare il modulo che ti appare una volta che avrai effettuato l’accesso al sito o avrai aperto per la prima volta l’applicazione. Questa procedura è simile a quella che si effettua per la registrazione su Facebook, o moltissimi altri siti web e quindi non dovrebbe risultare un passaggio troppo complicato da portare a termine.

Follower e Following

Come ormai tutti sanno, Facebook è strutturato su un sistema di amicizie. Detto in parole povere, ogni utente deve chiedere l’amicizia ad un altro e solo quando questa viene accettata è possibile entrare in contatto con lui, visualizzare foto, amici in comune e altre cose similari. Su Twitter non esistono amici, ma follower e following. Si tratta delle persone che segui o che seguono i tuoi aggiornamenti. In entrambi i casi, non è necessario accettare un bel niente, chiunque ti può seguire e tu puoi seguire chiunque desideri, anche una star del cinema o il tuo cantante preferito!

Il Tweet

Passiamo ai post che è possibile pubblicare sul proprio profilo. Anche questi sono diversi da quelli che possiamo pubblicare su Facebook. Innanzitutto, si chiamano tweet e non post, perché proprio come un cinguettio (traduzione di tweet) sono brevi, al massimo 140 caratteri. Somigliano molto più ad un vecchio SMS che non ad un moderno post su Facebook, che non ha limitazioni di caratteri. Spesso, proprio per via di questa limitazione, bisogna scegliere con cura le parole da inserire nel tweet, per non sforare. In caso contrario, non sarà possibile pubblicare il tweet.

Risposte

Ad un nostro tweet o a quello di qualunque altra persona/pagina è possibile inviare una risposta, semplicemente cliccando sul tweet a cui vogliamo rispondere e facendo clic su Rispondi. Anche qui c’è la limitazione a 140 caratteri e la @ (chiocciola) serve per inserire il nome dell’utente a cui si vuol far leggere la nostra risposta.

Hashtag

L’hashtag (#) a differenza della chiocciola (@), serve per far capire ad un altro utente un determinato argomento e sono quelli che poi decidono le varie tendente su Twitter. Ad esempio, se vuoi far sapere a tutti che andrai al prossimo concerto di Vasco puoi twittare: al prossimo concerto di Vasco ci sarà anche io #grandeevento!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *