Come funziona Snapchat

Uno dei social network più influenti e utilizzati dell’ultimo periodo è Snapchat. Gli adulti probabilmente non sanno nemmeno di cosa stiamo parlando, ma Snapchat è il social dei giovanissimi, preferito a Facebook e Twitter. L’aspetto più bello e in qualche modo sorprendente di questo social è che la sua funzione sta tutta nell’estemporaneità del momento. Snapchat infatti consente di mandare video e immagini al proprio circolo di amicizie, con una particolarità: possono essere visualizzate solo per pochi secondi.

In buona sostanza lo scopo del social è quello di generare contenuti multimediali, divertenti, che puntano sul fattore sorpresa, che rimangono on line per pochissimo tempo. Il gioco sta tutto nella sorpresa, nel fare incursioni live in diretta.

Differenze tra Snapchat e Instagram

Instagram offre oggi una vasta gamma di filtri fotografici che permettono di dare alle proprio foto una dimensione, per così dire, artistica. Come Instagram anche Snapchat ha dei filtri e degli strumenti di ritocco, alcuni dei quali sono decisamente divertenti.

I filtri consentono di applicare alcune variabili alle foto, ma la parte più divertente è data dal disegno che si può applicare sulla foto, insieme a del testo. Così i selfie che compaiono non sono semplice ritratti con aria semiseria, ma si possono creare delle piccole opere d’arte, sempre all’insegna della burla.

Come Facebook e Twitter, Snapchat ha le emojis

Per ogni tipo di amico aggiunto su Snapchat ci sono una serie di emojis, le classiche emoticon animate espressive, che ne definiscono lo status. Ad esempio: lo smile identifica l’amico con il quale si “snappa” più frequentemente. La faccia con gli occhiali da sole indica che ci sono amici degli amici con lo stesso livello di interazione. Il fuoco identifica chi tra te e i tuoi amici sta mandando snapchat in continuazione negli ultimi giorni.

La lista dei contatti funziona come gli altri social, basta semplicemente andare sulla rubrica del nostro smartphone per aggiungere un nome. Ovviamente lo stresso possono fare anche i tuoi amici. Ogni profilo su Snapchat ha uno username, per cui basta cercarlo con questo e lo si trova facilmente (come succede con Skype). Come su Twitter e su Facebook anche su Snapchat gli amici possono essere ignorati, bloccati o rimossi.

La funzione chat: considerato il successo di applicazioni come Messenger e WhatsApp era normale che Snapchat uscisse con la chat incorporata. Con la messagistica istantanea è possibile scambiarsi messaggi dal video. Con un amico che è in diretta nello stesso momento si può anche effettuare una video-chat in diretta.

Alla stessa maniera di Instagram esistono le stories, che però sono diverse da mandare le snaps singole. Grazie alle storie si possono inserire video e immagini a gruppi, che non spariscono dopo 10 secondi. In genere le storie sono disponibili per 24 ore, dopodiché spariscono dalla disponibilità. Dall’applicazione è possibile lanciare una storia, aggiungendovi foto e video. Occorre pertanto prestare attenzione a quando si posta qualcosa: se lo inseriamo all’interno di una storia esso rimarrà visibile per un giorno intero.

Ma Snapchat è solo divertimento?

No, pian piano si stanno affacciando su questo terreno anche le società di intrattenimento come i grandi canali televisivi, i siti internet e le riviste. Ma le potenzialità di questo settore sono ancora tutte da esplorare. Di sicuro i numeri di Snapchat parlano di una crescita esponenziale, destinata a proseguire nel tempo, con effetti anche sul numero di iscritti nelle altre piattaforme.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *